+39 0172 44624

Attività sportive

Attività sportive


I ragazzi iniziano il Liceo da adolescenti e lo concludono da maggiorenni quasi adulti. In questa fase di sviluppo personale le discipline, le esperienze e i vissuti possono avere un grande peso. L’attività svolta nelle Scienze Motorie Fisiche e Sportive in palestra può essere un vero laboratorio di implementazione di competenze motorie, di conoscenza dei “perché” del movimento e di piacere della percezione del proprio corpo. A tutto ciò poi va sommata l’acquisizione delle competenze legate alla comunicazione non verbale, al linguaggio del corpo, alla relazione. In palestra c’è una stimolazione della comunicazione implicita la quale, non essendo mediata dal linguaggio, diventa una comunicazione vera.
L’esperienza sperimentata in palestra utilizza e attiva la componente cognitiva, la creativa delle prassie motorie, la memoria motoria, per questo chi impara ad andare in bici ci saprà andare sempre, chi impara a sciare saprà sempre scendere con gli sci… l’apprendimento motorio non si perde.

In ultimo poi l’attività sportiva praticata implica la conoscenza e il rispetto delle regole e dei compagni-avversari per poter essere praticata. Diventa così base per una vera e completa educazione al mettersi alla prova, alla socialità, alla condivisione, contribuendo alla formazione di una personalità capace di inserirsi nel mondo in modo attivo, sicuro e rispettoso.

In parallelo allo spazio scolastico del mattino è attiva la componente sportiva della nostra disciplina: IL CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO, aperto a tutti gli studenti del Liceo divisi per categorie di età in allievi/e e junior m/f. Sono attività sportive pomeridiane facoltative e gratuite indirizzate alla implementazione delle competenze negli sport che potranno essere verificate nelle manifestazioni competitive interscolastiche distrettuali, provinciali e nazionali.
Quali specialità:
• la corsa campestre;
• le specialità sulla neve: sci alpino, sci nordico, snowboard;
• il tennis tavolo;
• il nuoto, lo staffettone a tempo;
• l’arrampicata sportiva con le tre specialità: difficoltà, bulder, velocità;
• il tennis indoor;
• la pallavolo;
• il badminton;
• l’atletica leggera.

A completare quanto di cui sopra ci sono le uscite sportive di singole giornate o di più giorni per le classi. Quelle attualmente proposte sono le Giornate Bianche (per gli sport in ambiente invernale, comprese le ciaspole, le Giornate Azzurre (per la pratica della vela in barca, catamarano e wind surf), le Giornate Verdi (per la frequentazione della montagna in ambiente tardo primaverile).



  

Corso BLS

Per il secondo anno consecutivo viene realizzato al Liceo di Bra, nell’ambito di un più ampio progetto di educazione alla salute ed alla sicurezza, un corso di BLS (BASIC LIFE SUPPORT) per gli allievi di tutte le classi prime.
172 ragazzi di tutte le classi prime, nella settimana fra il 21 ed il 28 Aprile, hanno effettuato 5 ore di formazione con la guida 1 istruttore sanitario e di istruttori non sanitari in rapporto 1 a 5 con gli allievi.
Fra i formatori c’erano 6 docenti del Liceo formatisi in precedenza e divenuti  essi stessi Istruttori.
Il Corso è strutturato con una parte teorica, una pratica di addestramento con manichini, una valutazione della pratica e una della teoria, un test di gradimento, secondo le Linee Guida aggiornate dell’I.R.C. (Italian Resuscitation Council).
La gestione è strutturata con dimostrazione, dimostrazione guidata dall’allievo, esecuzione delle singole tecniche, esecuzione della sequenza completa della fase, garantiscono il conseguimento dell’apprendimento.

Il valore aggiunto di questo tipo di attività consiste nell’applicazione di una didattica funzionale all’apprendimento  di un’abilità personale utile alla società.
L’obiettivo del Corso è far apprendere teoricamente, ma soprattutto praticamente, come comportarsi quando ci si trova davanti ad una persona apparentemente senza vita e come fare per soccorrerla senza pericolo di fare danno a sé o ad altri.
Ogni allievo viene valutato su una sequenza completa, la valutazione serve ai ragazzi, per provare a se stessi che quello che hanno imparato saranno in grado di metterlo in pratica se necessario.
Tutti i ragazzi hanno superato la prova pratica con manichino secondo i Livelli di Accettabilità definiti, i ragazzi in situazione di handicap, opportunamente supportati, hanno acquisito le singole tecniche.