+39 0172 44624

PON

PON


Cos'è il PON

Il Programma Operativo Nazionale (PON) del Miur, intitolato “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento” è un piano di interventi che punta a creare un sistema d'istruzione e di formazione di elevata qualità. È finanziato dai Fondi Strutturali Europei e ha una durata settennale, dal 2014 al 2020.


APPROFONDISCI


PROGETTO “COMPETENZE DI CITTADINANZA GLOBALE” – CITTADINANZA GLOBALE



Il progetto nasce dall’esigenza di fornire agli studenti gli strumenti necessari per conoscere lo stretto rapporto fra lo studio e la ricerca scientifica, da una parte, e la società civile, dall’altra. Si tratta di due percorsi complementari, i quali hanno in comune l’interesse e l’attenzione per il territorio. Sono previste attività laboratoriali attinenti ai corsi di studi di indirizzo scientifico. Il progetto si inserisce nel percorso formativo fornendo un’ulteriore occasione per responsabilizzare i ragazzi nella loro dimensione sociale e relazionale, educandoli al rispetto del prossimo, delle cose degli altri e dei beni comuni.

Gli obiettivi previsti dal progetto sono: promuovere un’analisi integrata di un argomento di studio; creare conoscenza in merito a problematiche di carattere ambientale emergenti nel territorio; stimolare all’esplorazione operativa dei componenti principali dell’alimentazione; sviluppare un atteggiamento attivo e consapevole dell’utilizzo di attrezzature, laboratori e nuove tecnologie; fornire a tutti gli studenti le abilità funzionali all’acquisizione di un metodo di studio e di ricerca efficace; conoscere e saper utilizzare strumenti per raccogliere dati; utilizzare le nuove tecnologie per ricevere e comunicare informazioni. ricercare nuovi percorsi con l’intento di rendere stimolanti e interessanti le attività didattiche proposte; fornire pari opportunità coinvolgendo e motivando le studentesse e gli studenti in egual modo; favorire una sinergia interdisciplinare volta alla progressione verticale dei contenuti tematici; favorire una sinergia con gli enti pubblici (Comune, Protezione Civile …) e tutti i soggetti del territorio interessati; strutturare qualificati percorsi di alternanza scuola-lavoro; Fornire competenze per i futuri percorsi professionalizzanti.

IL progetto è collegato alle seguenti iniziative già realizzate all’interno della scuola: Progetto “Bravi in ricerca” - lezioni interattive nelle quali lo scopo principale non è solamente la presentazione di argomenti per via frontale, ma l’enucleazione di possibili percorsi da sviluppare insieme o da affrontare singolarmente per valorizzare le eccellenze in ambito scientifico. Potenziamento di Scienze - corso pomeridiano di incremento delle conoscenze e delle capacità operative nell’ambito delle Scienze Naturali, Chimica, Biologia, anche in vista dello svolgimento di test d’ingresso universitari alla facoltà scientifiche. Progetto “Il giardino delle Erbe Officinali” – spazio che offre ai ragazzi la possibilità di entrare in contatto con la natura e i suoi ritmi. “Extreme Energy Events (EEE)” – caratteristica del progetto è il coinvolgimento diretto dei giovani in quello che è un reale esperimento di ricerca scientifica. Infatti sono gli stessi alunni a partecipare alla costruzione, installazione e messa in funzione nelle loro Scuole dei rivelatori in grado di osservare i segnali cosmici. Partendo da questi segnali, gli studenti potranno partecipare in prima persona all’elaborazione dei dati fino all’analisi e alla loro interpretazione. Inoltre, il progetto proposto si pone in continuità con altri progetti finanziati dai fondi Strutturali Europei.

=> consulta la pratica


PROGETTO : “ APPRENDERE DIGITALMENTE CONSAPEVOLI” – CITTADINANZA DIGITALE


Il progetto nasce dall’interesse di fornire agli studenti gli strumenti per un uso responsabile e positivo dei diversi media per sviluppare la creatività e accrescere la consapevolezza della propria identità digitale. Le attività si inseriranno in un percorso verticale in cui gli stessi concetti verranno ripresi, approfonditi e applicati in contesti autentici al fine di consolidare obiettivi specifici disciplinari e interdisciplinari. Inoltre, verrà posta particolare attenzione ai fenomeni di uso “improprio” e “offensivo” della rete a favore di un utilizzo consapevole ed efficace da parte degli studenti.
Gli obiettivi previsti dal progetto sono: fornire a tutti gli studenti le abilità funzionali all’acquisizione di un nuovo metodo di studio; fare in modo che gli allievi apprendano le conoscenze di base relative alle norme giuridiche dell’utilizzo della rete; implementare i laboratori scolastici in modo tale da favorire l’utilizzo appropriato di nuovi strumenti digitali; potenziare i servizi digitali della scuola; accrescere le competenze dei nativi digitali per un uso consapevole e appropriato della rete; stimolare la creatività e la produzione digitale per l’utilizzo di nuovi linguaggi digitali alla luce di nuovi modelli di lavoro (problem solving-learning by doing); ricercare nuovi percorsi con l’intento di rendere stimolanti e interessanti le attività didattiche proposte; fornire pari opportunità coinvolgendo e motivando le studentesse e gli studenti in egual modo; favorire una sinergia interdisciplinare volta alla progressione verticale dei contenuti tematici.
Il progetto “Apprendere digitalmente consapevoli” è collegato alle seguenti iniziative già realizzate all’interno della scuola: Progetto“Walking Heads”- ispirato alla metodologia della didattica per ambienti d’apprendimento, si prefigge l’obiettivo di coniugare la tradizione di alta qualità dell’insegnamento liceale italiano con un più funzionale sistema organizzativo ispirato in parte a quello di matrice anglosassone. “Introduzione ad Arduino” - conoscenza di Arduino attraverso l’applicazione dei concetti di programmazione open source e di integrazione attraverso l’utilizzo di sistemi semplici ed intuitivi. “Sportello TECH – animazione digitale a scuola” – che promuove l’utilizzo di strumenti digitali utili per la realizzazione di strategie didattiche innovative. Inoltre, il progetto proposto si pone in continuità con altri progetti finanziati dai fondi Strutturali Europei (Ambienti digitali – Avviso 12810 del 15 ottobre 2015).

=> CONSULTA TUTTA LA PRATICA

“PROGETTO: FORMARSI INSIEME”
 

10.2.5A: INSIEME NELL’ORTO
  10.2.5A: DALL’ORTO ALLA COMPOSTA
  FSE PON AOODGEFID/185 del 10/01/2018
DESCRIZIONE DEL PROGETTO
Il progetto nasce dall’interesse di fornire agli studenti le conoscenze necessarie per potenziare le competenze scientifiche degli allievi del triennio, volte a favorire un futuro orientamento nel mondo universitario e/o lavorativo.
Si tratta di un percorso che ha come obiettivo anche la conoscenza dell’intera filiera della produzione di composte a partire da prodotti ortofrutticoli.
Le attività lavorative previste all’interno del progetto saranno finalizzate alla conoscenza delle diverse fasi di produzione e lavorazione dei prodotti, della loro commercializzazione e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

OBIETTIVI SPECIFICI E RISULTATI ATTESI
1. Apprendere i passaggi necessari all’elaborazione di prodotti complessi nel rispetto della normativa igienico-sanitaria vigente;
2. Rispetto del regolamento aziendale e delle diverse norme di sicurezza legate al contesto lavorativo;
3. Rispetto degli orari lavorativi ed acquisizione di capacità di lavorare in gruppo;
4. Acquisire conoscenze su una sana e corretta alimentazione;
5. Sapersi orientare nella scelta degli ortaggi;
6. Fornire pari opportunità coinvolgendo e motivando le studentesse e gli studenti in egual modo;
7. Favorire una sinergia interdisciplinare volta alla progressione verticale dei contenuti tematici;
8. Sviluppare un atteggiamento attivo consapevole dell’utilizzo di attrezzature, laboratori e nuove tecnologie;
9. Fornire a tutti gli studenti le abilità funzionali all’acquisizione di un metodo di studio e di ricerca operativa.

=> CONSULTA TUTTA LA PRATICA



“PROGETTO WIFI PER TUTTI”

10.8.1.A2: Rete WiFi e gestione in Lan delle lezioni
PON AOODGEFID/9035 del 13/07/2015
Ampliamento/Adeguamento dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN
DESCRIZIONE DEL PROGETTO
Questa Istituzione Scolastica attraverso il finanziamento ottenuto dal Bando prot n. 2800 del 12 novembre 2013 del MIUR ha potuto acquisire dotazioni tecnologiche e realizzare servizi di connettività wireless per una copertura parziale dell’istituto.
Attualmente gli studenti e i docenti della scuola possono fruire delle risorse digitali nella didattica in classe tramite dispositivi in dotazione come LIM., P.C., laboratori attrezzati, e anche attraverso i propri device personali Bring your own device (BYOD). L’uso di questi ultimi non è più semplicemente una moda, ma una realtà a cui bisogna essere preparati.
Attraverso questo progetto la scuola vuole realizzare un completo adeguamento dell’infrastruttura wireless in modo da ottenere la copertura dell’intero edificio permettendo la connessione simultanea ad un elevato numero di client, e nello specifico di implementare ulteriormente la connettività wireless in alcune aree dell’edificio che prevedono una concentrazione maggiore dell’utilizzo della rete rispetto a quella preventivata.
OBIETTIVI SPECIFICI E RISULTATI ATTESI
 Utilizzare libri di testo in formato digitale che prevedono l’uso della connessione wireless.
 Ottenere un controllo dello strumento Internet all’interno del contesto scolastico attraverso un sistema di firewall e partizione della banda.
 Favorire la crescita di una didattica collaborativa di classe, facilitando la comunicazione e la ricerca, da parte degli allievi e dei docenti.
 Condividere i registri informatici.
 Accedere alla piattaforma e-learning della scuola per condividere esercizi, compiti e lezioni.
 Adattare la rete LAN e wireless dell’edificio per porre le basi infrastrutturali per una didattica 2.0 – 3.0.
PECULIARITA’ DEL PROGETTO RISPETTO A :
riorganizzazione del tempo scuola, riorganizzazione didattico-metodologica, innovazione curriculare, uso di contenuti digitali
 Riorganizzare meglio il tempo scuola attraverso l’uso di lezioni digitali e piattaforme e-learning in modo che l’allievo possa avere a disposizione un supporto online per uno studio casalingo più approfondito e completo.
 Sviluppare una organizzazione didattica-metodologica attraverso l’uso di supporti didattici quali LIM, Tablet, P.C., laboratori attrezzai e device personali, per sviluppare sempre più una didattica laboratoriale.
 Superare la distinzione tra lezione teorica (funzionale allo sviluppo di conoscenze) e attività di Cooperative Learning (funzione allo sviluppo delle competenze).
 Creare e gestire, in modo semplice ed intuitivo, lezioni digitali e multimediali attraverso la piattaforma moodle.

=> Consulta tutta la pratica


“WALKING HEADS” DIDATTICA PER AMBIENTI DI APPRENDIMENTO

DESCRIZIONE PROGETTO
Il progetto è strettamente collegato ad un percorso intrapreso dal Liceo “Giolitti-Gandino” di Bra a partire dal corrente A.S. 2015/16. Si tratta di un percorso di innovazione pedagogico–didattica e organizzativa, ispirato al concetto di didattica per ambienti d’apprendimento. Tale scelta ha l’obiettivo di coniugare la tradizione di alta qualità dell’insegnamento liceale italiano con un più funzionale sistema organizzativo che si ispira in parte a quello di matrice anglosassone.
Il Liceo funzionerà per “aula–ambiente di apprendimento”. E’ stata assegnata a ogni dipartimento disciplinare un gruppo di aule da attrezzare appositamente e collocate in una determinata zona dell’edificio scolastico.
Gli studenti si spostano durante i cambi d’ora. Ciò favorisce l’adozione di modelli didattici di insegnamento-apprendimento attivo in cui i ragazzi sono attori principali e motivati nella costruzione dei loro saperi.
La configurazione tradizionale delle aule, secondo la quale a ogni classe è attribuito uno spazio aula in cui gli studenti vivono la maggior parte del tempo scuola mentre i docenti girano da una classe all’altra, viene scompaginata per lasciare il posto ad aule laboratorio disciplinari.
Le aule sono assegnate in funzione dei dipartimenti disciplinari ed alle singole discipline che vi si insegneranno per cui vengono riprogettate e allestite in funzione della specificità della disciplina stessa. Il docente non ha più a disposizione un ambiente indifferenziato da condividere con i colleghi di altre materie, ma ogni dipartimento può personalizzare il proprio spazio di lavoro adeguandolo a una didattica attiva di tipo laboratoriale, predisponendo arredi, materiali, libri, strumentazioni, device, software, ecc.
L’arredo dell’aula, concepito in maniera flessibile e versatile, si presta a rapide trasformazioni, per adattarsi alla lezione che il docente intende offrire di volta in volta; l’aula, personalizzata dagli stessi docenti e resa da loro stessi confortevole ed ospitale, è un simbolo tangibile del cambiamento. Essa diventa il luogo elettivo dell’apprendimento in grado di rispondere in maniera efficace ed esauriente ai bisogni formativi ed informativi degli alunni del terzo millennio, abituati ad usare diversi codici di comunicazione, ed apprendere attraverso canali formali, non formali ed informali.

=> Consulta tutta la pratica